Solo con la Natura - Due giorni in Valle Antrona

Quanto valore ha prendersi del tempo per stare a contatto con la Natura più selvaggia?

L’indicazione più importante per andare in montagna è quella di non andare mai da soli. Indicazione corretta tuttavia non sarò mai un ambasciatore coerente su questo punto. 

In primis le mie esigenze di sopralluogo mi portano spesso ad andare quando è possibile e dunque da solo. 

A prescindere da questo amo stare da solo in Natura.

Bisogna saperlo fare, con l’adeguata preparazione e gli strumenti necessari. Anche con questi ultimi l’attenzione e l’umiltà devono essere massime e, se qualcosa non va per il verso giusto, bisogna SEMPRE trovare la forza di tornare indietro.

In questa occasione ho voluto testare alcuni sentieri secondari e poco battuti che sul campo si sono dimostrati quasi inesistenti. Proprio come piace a me.

Quando ero prossimo allo svalico sul Passo Antigine, mi ritrovo a pochissimi metri da un giovane stambecco e la pelle d’oca è stata inevitabile. La serata si fa ventosa e quando mi accordo di aver lasciato il libro ed il taccuino  a casa mi sconforto alla noia. Arrivano però due ragazzi stranieri che parlano inglese e così la serata si rallegra tra racconti e condivisioni.

Il giorno seguente decido di cambiare programmi dato il meteo a dir poco perfetto. Vado sulla cima del Cingino Nord, luogo in cui certamente non porterò nessuno nella futura gita guidata. Simbolicamente è stato bello tornare su questa cima, considerate che l’avevo fatta anni prima quando ero in procinto di andare a vivere in UK. Questa volta invece, una volta rientrato a casa, sarei partito per la Scozia per un giro in bikepakcing e dunque è stato come rivivere una sorta di simpatica similitudine.

Una volta arrivato alla Diga del Cingino, scelgo di fare il lungo Tunnel che porta nel versante delle Coronette di Camposecco che vedo tuttavia solo da lontano. Scendo tramite il sentiero che mi mancava fare in quest’area trovando nuovamente un luogo molto selvaggio, poco famoso e battuto.

Arrivo all’auto consapevole e grato di aver vissuto due giorni paradisiaci. 

La partenza per la Scozia è imminente ma partirò certamente con la usuale consapevolezza che come i luoghi di casa non vi è nulla.

Ho voluto scrivere poco in merito a questi due giorni in quanto vi porto con me nel video Youtube, privo di musica e dove potete immergervi seppure virtualmente in questa esperienza che diventerò guidata ma….decisamente non per tutti!


 

Property of Elia Sacchelli - PIVA 02722800030 Privacy Policy Cookie Policy